Torna alla ricerca delle sagre!

QUISTELLO

QUISTELLO
E' un comune quasi 6.000 abitanti che sorge sulle rive del fiume Secchia. Gravemente colpito dal sisma del 2012 nel suo patrimonio immobiliare pubblico, Quistello offre comunque un interessante percorso ambientale e naturalistico nel Parco delle Golene della Foce, che dal Fiume Secchia arriva sino al Po, e un eccellente patrimonio enogastronomico di prodotti tipici certificati come il Lambrusco DOC, la Pera IGP e il Parmigiano Reggiano.

DA VEDERE                                       

CASA DEL BALILLA
La costruzione, nata come “Casa del Balilla e Palestra”, risale al 1929, nel contesto di adesione alla pianificazione fideistica dell’educazione fascista. Il progetto fu redatto dall’Ufficio tecnico di Quistello di cui era responsabile Giuseppe Gorni e proprio al Gorni è attribuita, oltre alla decorazione, il disegno della facciata principale. Di particolare interesse il prospetto posteriore decorato con affreschi inneggianti alle attività ginnico-sportive. La costruzione, oggi adibita a sala civica e palestra, conserva ancora l’esuberante recinzione progettata sempre da Giuseppe Gorni.

MUSEO GORNI
Il Museo diffuso è un omaggio permanente allo scultore Giuseppe Gorni, nativo proprio di Quistello.  Il museo, intestato alla sua persona, intriso della sua energia e del suo vigore, progettato dall’artista stesso, si prospetta come un nuovo punto di riferimento per la storia dell’arte mantovana e italiana. L’edificio, ideato negli anni tra le due guerre per essere una scuola elementare, è stato ristrutturato e predisposto per accogliere le numerose opere dello scultore di Nuvolato, in un percorso in grado di raccontare della sua carriera artistica così come della sua vita privata. Un viaggio nella realtà contadina novecentesca attraverso gli occhi di una personalità carismatica, amante della propria terra ma che ha avuto il dono grande di una visione più ampia d’insieme.

PIEVE DI SAN FIORENTINO
La Pieve di San Fiorentino Martire di Nuvolato rappresenta uno dei monumenti più antichi dell’Oltrepò Mantovano. Citata per la prima volta nel 1059, ha caratteristiche tipologiche di impianto e di costruzione più antiche rispetto alle chiese coeve del luogo.
La pianta è a croce latina con transetto triabsidato, in analogia alla prima chiesa di Santa Maria di Cluny in Francia e alla Chiesa di Santa Maria nell’isola di Polirone, anziché a tre navate. I contrafforti sono pentagonali e non semicircolari, mentre gli archetti pensili di coronamento dell’esterno dell’abside sono realizzati con materiale di reimpiego, anche di epoca romana. La sua collocazione lungo l’antico corso del Po Vecchio, la pone al centro di un percorso culturale, turistico e religioso che collega fra loro le chiese costruite fra XI e XII secolo. La dedicazione della chiesa a San Fiorentino, soldato di stirpe nobile, originario della Borgogna, martirizzato nel V secolo d.C., convalida l’ipotesi di un legame diretto con la Francia ad opera, si presuppone, di quei monaci cluniacensi che nell’XI secolo erano giunti sino a San Benedetto di Polirone.


PINACOTECA COMUNALE
Pitture, disegni, sculture e grafiche di artisti di area locale rappresentano il nucleo più significativo della raccolta, databile cronologicamente tra la fine dell’Ottocento e la seconda metà del Novecento, comprendente opere di Baldissara, Cavicchini, Celada, Gambetti, Gorni, Pio e Defendi Semeghini, Viani, Villani, Vincenzi, Viviani e altri ancora. Alle collezioni provenienti inizialmente da donazioni di artisti e privati cittadini si sono aggiunte progressivamente importanti acquisizioni che hanno notevolmente ampliato la raccolta, per la maggior parte catalogata, inventariata e fotografata. Ad arricchire ulteriormente il patrimonio originario hanno poi contribuito le opere, soprattutto grafiche e pittoriche, acquisite o donate dagli stessi artisti o dagli eredi (tra cui si ricordano quelle di Gorni, Carpeggiani, Padova, Gatto, Vincenzi, Gambetti, Bodini, Viviani) a seguito delle frequenti rassegne tematiche temporanee periodicamente allestite nella Pinacoteca, sempre dedicate all’arte del Novecento in territorio mantovano.

Leggi di più...

Gallery



Gallery

aggiungi a google calendar Scarica file ics per aggiungerlo al tuo calendario
Copyrights © 2018 Sagre & Borghi
Sagre & Borghi è un marchio di proprietà di Box Service Edizioni e dwb s.r.l.

Box Service S.a.s. - Via Canaletto 109/B 41030 SAN PROSPERO sul Secchia (MO) - P.I & CF 01819040369
dwb s.r.l. – Via Matteotti 7/1 – Finale Emilia (MO) – Email: info@dwb.it Tel: +39 0535760305 – P.iva: IT02067651204 – Capitale Sociale €10.000 iv
Questo Sito utilizza cookie. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni Leggi di più    ACCETTO