Torna alla ricerca delle sagre!

COMACCHIO

COMACCHIO
La località è posta a 3 chilometri dal mare, sulla costa nord dell’Emilia-Romagna.
Comacchio, “la “piccola Venezia”, è una città lagunare che incanta: è garbata e genuina, dotata di una vitalità che trova linfa nel rispetto della propria storia e dell’ambiente che la circonda.
Comacchio, oggi considerata la capitale del Parco del Delta del Po, è un piccolo centro che nasce e vive tra terra e acqua.

LIDI DI COMACCHIO

La zona dei Lidi Ferraresi comprende i famosi "sette lidi" e al suo interno trova dimora il parco naturale del Delta, che si estende per buona parte del territorio ferrarese, meta di naturalisti di tutto il mondo. Ciascun lido ha una storia ed un'evoluzione diversa.  In pochi decenni i Lidi Ferraresi sono divenuti un punto di riferimento per il turismo balneare italiano, grazie alla bellezza e alla tranquillità dei luoghi, ideali per famiglie e stimolanti per giovani e sportivi. 

MUSEO DELTA ANTICO

Il nuovo museo illustra l’evoluzione del territorio e degli insediamenti umani che hanno caratterizzato la storia dell’antico delta del Po. Il Museo trova spazio nel Settecentesco Ospedale degli Infermi. Esso costituisce uno degli edifici più significativi e monumentali del suggestivo centro storico di Comacchio. Vi è esposto un ricco patrimonio di beni archeologici provenienti dal territorio, dalle prime testimonianze di epoca protostorica sino al medioevo. il museo narra la storia dell'antica foce del Po che, con i numerosi canali navigabili e le vie di terra, è stata nei secoli un importante snodo di commerci e di civiltà che collegava il mondo Mediterraneo e l'Europa continentale. Di particolare rilievo le sezioni dedicate alla città etrusca di Spina,  al mondo romano, alla nascita di Comacchio nell'alto medioevo come emporio commerciale e sede vescovile. Nel museo è stato trasferito,  il prezioso carico della nave romana di Comacchio, un'autentica Pompei del mare.

PONTE DEGLI SBIRRI

Eretto nel 1631-1635 e progettato dall'architetto Luca Danese di Ravenna, è un manufatto originale costituito da tre arcate in mattoni e pietra d'Istria. Il "ponte delle Carceri o degli Sbirri" prende il nome dalle prospicienti carceri mandamentali, che un tempo ospitavano i detenuti di Comacchio, per la maggior parte pescatori di frodo o "fiocinini".
Sul Ponte degli Sbirri si innesta un quadrivio di canali che costituisce lo snodo d'acqua principiale della città. Da qui si stende verso sud il bellissimo quartiere di San Pietro, rimasto integro nel tempo. Sul quadrivio si affaccia la maggiore concentrazione di emergenze architettoniche.

 

 






aggiungi a google calendar Scarica file ics per aggiungerlo al tuo calendario

Le sagre in zona

Copyrights © 2018 Sagre & Borghi
Sagre & Borghi è un marchio di proprietà di Box Service Edizioni e dwb s.r.l.

Box Service S.a.s. - Via Canaletto 109/B 41030 SAN PROSPERO sul Secchia (MO) - P.I & CF 01819040369
dwb s.r.l. – Via Matteotti 7/1 – Finale Emilia (MO) – Email: info@dwb.it Tel: +39 0535760305 – P.iva: IT02067651204 – Capitale Sociale €10.000 iv
Questo Sito utilizza cookie. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni Leggi di più    ACCETTO