Torna alla ricerca delle sagre!

SAN PROSPERO sul SECCHIA

SAN PROSPERO sul SECCHIA
San Prospero sulla Secchia è un comune di 5.800 abitanti situato nella zona nord della provincia di Modena.
Quattro le frazioni (Staggia, S. Martino Secchia, S. Pietro in Elda, S. Lorenzo della Pioppa) a cui si aggiungono le località di Verdeta, S. Silvestro, Badia, Farmacia vecchia e Belfiore).
Il toponimo “San Prospero” deriva dal fatto questa zona della bassa modenese in passato era sotto il controllo della Curia di Reggio Emilia; proprio per questo motivo, il paese porta lo stesso nome del patrono della città di Reggio Emilia.
Molte le peculiarità enogastronomiche della zona tra cui la rinomata pera tipica di San Prospero. Il territorio è stato duramente colpito dal sisma del 2012.
 
 
CHIESA DI SAN MICHELE
In località Staggia, la chiesa di San Michele, fu fatta innalzare in epoca longobarda (VIII sec. d.C.). La chiesa verso la fine del ‘400 si presentava in stato di degrado, l’edificio venne così sostituito dalla chiesa che nel frattempo era stata fatta edificare dalla famiglia Tosatti.

CHIESA DI SAN PROSPERO (Attualmente chiusa)
Già menzionata in un documento del 1067, ma, probabilmente, costruita nel 1017 all’epoca della bonifica del territorio compiuta dai monaci benedettini di Nonantola, l’attuale chiesa di San Prospero risale, però, al 1779, allorché l’antica cappella, ormai segnata da profondo degrado, fu ricostruita secondo il gusto rinascimentale.

 
PARCO BOSCO VILLA TUSINI
Al parco bosco Villa Tusini si può accedere da via Viazza sulla quale è posta l’entrata principale e da via della Pace sul quale si apre l’entrata laterale. Il parco è provvisto di un sentiero centrale rettilineo che lo divide in due parti quasi uguali e da sentieri sinuosi che lo percorrono in diverse direzioni nella fitta vegetazione lungo i quali sono presenti delle panchine. La componente arborea è dominata da piante tipiche dei nostri ambienti, come del resto quella arbustiva che delimita il parco con una fitta siepe perimetrale. La struttura vegetazionale del bosco si presenta pluristratificata, disetanea, eterogenea e plurispecifica. La caratteristica di questo parco bosco è che frequentandolo in qualsiasi ora del giorno sembra di trovarsi immersi nella natura più isolata. Ciò trasmette un piacevole senso di pace e di tranquillità.

TORRIONI (Attualmente chiusa)
Quasi di fronte all’incrocio fra le vie Verdeta e Padella possiamo osservare le due torri, più comunemente conosciute come i Torrioni. La costruzione, ora in stato di degrado, si trova all’incirca ad un chilometro dalla chiesa di San Pietro.

CORTE VERDETA (Attualmente chiusa)
A poche centinaia di metri dai Torrioni c’è la corte Verdeta, un complesso rifatto nel XVIII secolo e composto da un corpo centrale dalla volumetria compatta e da un casamento di pregio architettonico. Nel ‘700 la corte era di proprietà del conte Gian Battista Munarini; passò poi al conte Camillo Munarini e quindi al duca di Modena Francesco IV, sotto il quale l’edificio si arricchì di preziosi rilievi grafici.

Leggi di più...

Gallery



Gallery

aggiungi a google calendar Scarica file ics per aggiungerlo al tuo calendario
Copyrights © 2018 Sagre & Borghi
Sagre & Borghi è un marchio di proprietà di Box Service Edizioni e dwb s.r.l.

Box Service S.a.s. - Via Canaletto 109/B 41030 SAN PROSPERO sul Secchia (MO) - P.I & CF 01819040369
dwb s.r.l. – Via Matteotti 7/1 – Finale Emilia (MO) – Email: info@dwb.it Tel: +39 0535760305 – P.iva: IT02067651204 – Capitale Sociale €10.000 iv
Questo Sito utilizza cookie. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni Leggi di più    ACCETTO