Torna alla ricerca delle sagre!

CASTELNOVO NE' MONTI

CASTELNOVO NE' MONTI

Castelnovo né Monti in questi anni si è caratterizzata come principale centro servizi dell' Appennino Reggiano e come località turistica di villeggiatura.
Oggi punta a divenire anche il "paese per lo sport", grazie all’ottima dotazione nel settore dell’impiantistica sportiva.
Già ora numerose squadre, italiane e straniere, che praticano svariate discipline sportive, vengono qui per stage di preparazione atletica e tecnica. Il comune conta 10.451 abitanti. 

LA PIETRA DI BISMANTOVA

Geologia
La pietra è costituita da una roccia calcarea sedimentaria stratificata sopra un livello di marne. Vi sono inclusi gusci di molluschi e resti fossilizzati tipici di un clima tropicale.
La successiva fessurazione e frammentazione del livello calcareo, seguita da erosione, ha lasciato intatta la porzione di lastra visibile attualmente. La sommità della Pietra raggiunge i 1047 metri sul livello del mare.

Flora e fauna
La sommità pianeggiante della roccia è in gran parte a prato (graminacee) e parzialmente boschiva. Sono presenti arbusti quali il Nocciolo, il Ginepro, il biancospino, la ginestra, il prugno e la rosa selvatici. Alberi ad alto fusto prevalenti sono la roverella, il cerro, lacero, il carpino ed il tiglio. Sulle sporgenze rocciose si sono adattate specie adatte agli ambienti secchi quali il Timo.
L’altopiano e l’area circostante sono popolati da animali selvatici quali cinghiali, caprioli, lepri, ricci e uccelli rapaci.

Cenni storici
Rinvenimenti di manufatti in selce e frammenti ceramici rinvenuti sulla roccia testimoniano la presenza umana in tempi antichi.
In epoca bizantina sulle pendici della pietra fu edificato un fortilizio difensivo. Sulle rovine di questo edificio, nel XVIII secolo fu edificato il tuttora esistente eremo benedettino con annessa chiesa aperta al pubblico.
Il territorio fu feudo della famiglia Dallo da Bismantova fino al XVI secolo, quando divenne parte del dominio degli Este. Nel 1859 divenne parte del neo costituito comune di Castelnovo Monti.
Le prime arrampicate in epoca moderna si hanno a partire dall’inizio del XX secolo, quando sono tracciate le vie ed i sentieri ancora in uso.

IL PALAZZO DUCALE

Per qualche secolo, fino alla metà del ‘500, con alterne vicende, il territorio di Castelnovo fu feudo dei Dallo da Bismantova. Subentrarono poi gli Estensi che, per ribadire anche negli ultimi decenni della loro storia il proprio dominio, si costruirono un Palazzo Ducale di notevoli dimensioni nella zona di Bagnolo, all’ingresso da valle del capoluogo.
Palazzo Ducale, sede oggi di sedi distaccate del Comune, è immerso nel verde dei giardini di Bagnolo, piacevole sosta per bambini e adulti.
 
LA PIEVE DI CASTELNOVO
Oltre al Centro Storico, nel capoluogo richiama interesse la Pieve. Di origine romanica, ma profondamente alterata alla fine del ‘600, è posta su un colle ai margini dell’abitato.
 
IL CASTELLO DI FELINA
Nel 1859 a Castelnovo fu aggregata la frazione di Felina, la cui storia trova una prima testimonianza nell’870.
 In seguito vive le vicende della casata matildica e mantiene per secoli un ruolo importante, e in qualche modo autonomo, di giurisdizione sul territorio circostante.
 Del castello rimane un torrione detto “il Salame”. 




Cosa visitare in zona


Gallery



Gallery

aggiungi a google calendar Scarica file ics per aggiungerlo al tuo calendario
Copyrights © 2018 Sagre & Borghi
Sagre & Borghi è un marchio di proprietà di Box Service Edizioni e dwb s.r.l.

Box Service S.a.s. - Via Canaletto 109/B 41030 SAN PROSPERO sul Secchia (MO) - P.I & CF 01819040369
dwb s.r.l. – Via Matteotti 7/1 – Finale Emilia (MO) – Email: info@dwb.it Tel: +39 0535760305 – P.iva: IT02067651204 – Capitale Sociale €10.000 iv
Questo Sito utilizza cookie. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni Leggi di più    ACCETTO