Torna alla ricerca delle sagre!

Borgo di Pomponesco

PT13TQ==/PT1RT3pBek0=_POMPONESCOpannewevidenza.jpg

Stradine e canali a squadro, la riserva naturale della Garzaia, l’argine maestro, ed ecco Pomponesco, un paese di prospettive visuali che rimbalzano dal fiume alla piazza, dai filari di alberi ai portici, dalle siepi ai muri. La planimetria ortogonale delle vie rispecchia l’intervento urbanistico programmato da Giulio Cesare Gonzaga sul finire del XVI secolo: l’impianto prevedeva un’espansione dall’area del castello lungo due direttrici perpendicolari, con quattro borghi simmetrici ancora oggi leggibili, avendo mantenuto i loro volumi nonostante manomissioni varie. Le corti chiuse agli angoli di tale perimetro dimostrano la rilevante attività agricola del territorio.
La distruzione del castello gonzaghesco, ad opera dei Francesi a fine Settecento, ha lasciato vuota la piazza, delimitata a nord dalle scuderie, gli unici edifici sopravvissuti dell’antica struttura. La piazza XXIII Aprile è rimasta sostanzialmente inalterata dal Seicento: è interamente circondata da costruzioni con portici, un tempo abitate dai cortigiani e dalle loro famiglie, e si restringe in una piazzetta che indirizza la prospettiva verso la scalinata dell’argine e il fiume. Gli edifici della piazza e della piazzetta sono quasi tutti del periodo 1590-1630, e molti conservano grandi stanze con soffitti in legno; gli affreschi si sono mantenuti soltanto in una casa signorile oggi adibita ad albergo, intatta da allora.

Sulla piazza si fronteggiano con le loro torri campanarie il palazzo comunale e la chiesa arcipretale di Santa Felicita e dei Sette Fratelli Martiri. Quest’ultima esiste dal 1339, ma l’assetto odierno si deve a restauri dell’architetto Giovan Battista Vergani nel 1829 e 1831. E’ del 1921 la facciata posticcia in cemento martellinato e grandi archi: in origine la parte superiore della facciata era arretrata rispetto agli altri edifici e il vestibolo era allineato ai portici della piazza. L’interno della chiesa è a tre navate a tutto sesto con soffitti a cassettoni e transetto. Dall’argine è possibile vedere la struttura originale della facciata: da lì, purtroppo, si nota anche la ciminiera fumante di una fabbrica. Sembra un’immagine del celebre fotografo reggiano Luigi Ghirri, quella della ciminiera che incombe sulla piazza secentesca. L’amministrazione si è impegnata a schermare la ciminiera con un’alta alberatura.

La visita a palazzo Cantoni, appartenuto a una delle più importanti famiglie israelite del paese, si prolunga al piccolo cimitero ebraico dove riposa lo scrittore Alberto Cantoni (1841-1904) la cui originalità fu messa in luce da Benedetto Croce, Luigi Pirandello e Riccardo Bacchelli. Cantoni era legato al paese natale come il suo amico pittore Gerolamo Trenti (1824-98), uno tra i più noti esponenti del paesaggismo lombardo dell’Ottocento.
Abbandonato lo studio di Milano, Trenti si ritirò a Pomponesco dove trascorse gli ultimi vent’anni di vita dipingendo nella villa di campagna ancora esistente.

Da vedere, infine, il teatro 1900, un teatrino di paese come ne esistevano molti in questa pianura un secolo fa, e, nella frazione di Correggioverde, la parrocchiale di Santa Maria Assunta, costruita nel 1750 dall’architetto Pietro Antonio Maggi. Tutt’intorno, i fienili, le aie, i fabbricati rurali in abbandono, i portoni, i cancelli, ricordano la grande civiltà agricola ormai perduta.



Aggiungi questo evento al tuo calendario!

aggiungi a google calendar Scarica file ics per aggiungerlo al tuo calendario

Condivi questa sagra ai tuoi amici!

Dal 12/02/2021 al 30/06/2021

Prodotto Tipico: borgo



Copyrights © 2018 Sagre & Borghi
Sagre & Borghi è un marchio di proprietà di Box Service Edizioni e dwb s.r.l.

Box Service S.a.s. - Via Canaletto 109/B 41030 SAN PROSPERO sul Secchia (MO) - P.I & CF 01819040369
dwb s.r.l. – Via Matteotti 7/1 – Finale Emilia (MO) – Email: info@dwb.it Tel: +39 0535760305 – P.iva: IT02067651204 – Capitale Sociale €10.000 iv
Questo Sito utilizza cookie. Cliccando su ACCETTO o chiudendo il banner, acconsenti all’utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni Leggi di più    ACCETTO